Zara

Zara è una città antica, situata nel mezzo della costa croata dell'Adriatica 

Zara è una città antica, situata nel mezzo della costa croata dell'Adriatica ricca di innumerevoli monumenti di interesse storico e culturale. Questa città, che vanta una storia di circa 3.000 anni, è stata oggetto nel corso dei secoli di distruzioni, saccheggiamenti e devastazioni ma ogni volta è riuscita a risorgere dalle sue rovine, diventando così sempre più ricca, forte e affascinante.

Le prime testimonianze storiche su Zara risalgono al IV secolo a.C. quando la città era una colonia dell’antica tribù illirica dei Liburni. In quell’epoca era conosciuta con il nome di Jader e nel corso dei secoli questo cambiò più volte da Idassa (di origine greca) a Jadera (di origine romana), poi Diadora, Zara (durante il governo veneziano e italiano), fino a arrivare all’odierna Zadar.

Dal 59 a.C. Zara diventa un municipio romano, mentre nel 48 a.C. una colonia di cittadini ro­mani. È durante il periodo romano che Zara acquisisce la tipica conformazione urbana, viene infatti dotata di una rete stradale dal reticolo regolare, una piazza centrale – il foro, accanto al quale, su un basamento rialzato si trovava il campidoglio con il tempio. Agli inizi del VII secolo Zara diventa la capitale della provincia bizantina della Dalmazia.

Mappa

Localizzaci sulla mappa

5 cose che dovete fare


  1. Organo marino
    L'Organo marino si trova sulla riva zaratina vicino al nuovo attracco delle navi da crociera, riconoscibile dai gradoni scolpiti in pietra che scendono a cascate verso il mare. È stato creato per dare una nuova dimensione alle passeggiate lungo la riva, un luogo dove fermarsi e scendere fino al mare. 
    I gradoni si estendono per una settantina di metri e sono divisi in sette sezioni di dieci metri ciascuna. Al di sotto, posizionate parallelamente alla riva e a livello della bassa marea, si trovano 35 canne in polietilene di varie lunghezze, diametro e inclinazione, che s’innalzano trasversalmente fino alla pavimentazione della riva per terminare poi nel canale (corridoio di servizio). L’aria viene spinta dall’onda del mare attraverso la canna, il cui diametro va piano piano restringendosi. L’accelerazione dell’aria produce il suono nelle canne (attraverso i LABIUM – fischietti), situate nel corridoio ubicato sotto la passeggiata, e dalle quali il suono poi fuoriesce attraverso mistiche aperture nella pavimentazione. Lo strumento ha sette cluster e cinque toni, tipici della musica tradizionale dalmata a cappella. L’imprevedibilità del mare con la sua forza, moto, direzione e marea, crea un concerto perpetuo, unico nelle sue variazioni musicali, dove l’autore e interprete della musica è la natura stessa. . 
    In questo luogo il genio e l’abilità umana si sposano con l’energia del mare, delle onde e delle maree. È un luogo di relax e di contemplazione, una sosta dove parlare e lasciarsi trasportare dai toni mistici dell’Orchestra della Natura. 
  2. Il museo del vetro antico 
    Il museo del vetro antico a Zara è un’istituzione culturale unica nel suo genere non soltanto in Croazia ma anche nel resto del mondo. Il Museo affronta tematiche specifiche e propone una collezione particolare di circa 2000 diversi oggetti di vetro dell’epoca antica, risalenti ovvero al periodo compreso tra il I secolo a.C e il V secolo a.C . In bella esposizione ci sono oggetti di vetro unici risalenti all'epoca antica ritrovati nelle località di Zara, Nin (Nona), Starigrad (Cittavecchia), ai piedi del Velebit e ad Asserija vicino a Benkovac. Il museo ha altri 2000 oggetti di vetro custoditi nei suoi locali. 
    Su ben 2575 metri quadri di superficie totale, il Museo del vetro antico di Zara, oltre alle sale espositive, ha anche una biblioteca specializzata, una sala congressuale, un laboratorio, dove viene soffiato il vetro e il negozio di souvenir. Il Museo è stato progettato dall’architetto Branko Silađin ed è situato all’interno del recentemente ristrutturato e ampliato palazzo dell’antica famiglia Cosmacendi. Qui nascono anche le repliche degli oggetti esposti, e nel 2008 i prodotti realizzati sono stati premiati dall’Ente turistico croato con il premio Fiore Azzurro come “miglior souvenir croato”.
  3. Saluto al sole 
    Sull'estremità della penisola zaratina, accanto all’Organo marino risplende il Saluto al Sole, anche questa come l’Organo marino, opera dall'architetto Nikola Bašić. 
    Questo opera che è un cerchio di 22 metri di diametro è stato realizzata con l'impiego di trecento lastre di vetro multistrato disposte allo stesso livello del lastricato della banchina. Sotto le lastre di vetro sono stati collocati pannelli fotovoltaici che, con la luce stabiliscono un rapporto di comunicazione simbolica con la natura che è, di fatto, lo scopo di entrambe le opere, da una parte la comunicazione sonora tramite l'Organo, e dall’altra la comunicazione luminosa con il Saluto al Sole. 
    La sera, quando cala il „più bel tramonto al mondo”, si accendono anche i corpi luminosi inseriti nel cerchio, i quali in base ad uno scenario predefinito e insieme al ritmo delle onde e dei suoni prodotti dall'Organo, producono giochi di luce straordinari e molto suggestivi 
  4. Parchi Nazionali
    La natura della regione zaratina si distingue per la sua costa lunga 1,200 km, il mare cristallino, una costellazione di almeno 300 isole e isolette, e l'entroterra dalla superficie di 3.640 km quadrati. La sua specificità consiste nel fatto che si trova in mezzo a 5 Parchi nazionali .Questi sono: Paklenica, Incoronote, Laghi di Plitvice, Cascate della Krka e la catena del Velebit meridionale. Con solo un'ora o due di viaggio in macchina oppure imbarcazione fino ad alcuni Parchi, oppure con mezz'ora di volo da Zemunik, aeroporto di Zara, è possibile raggiungere tutti i Parchi nazionali da tutte le località turistiche della regione. 
  5. Passeggiata sulla riva
    La riva di Zara è un bellissimo luogo dove passeggiare e ammirare la rigogliosa vegetazione, specialmente le magnifiche palme. Dalla riva si gode di una vista indimenticabile sul Canale di Zara, sulle isole Ugljen e Pašman nonché sul mare aperto a nord – ovest.

Webcams


Meteo

Controlla le condizioni meteo